Tic nervosi nella prima infanzia

Tic-nervoso-nel-bambino

I tic nervosi hanno una comprensione clinica che porta ad origini virali, genetiche o neurologiche. Ma la sola osservazione del sintono di per sé non dice molto: sarebbe come guardare un quadro dal buco di una serratura.

Quando ascoltate le persone (o le famiglie) che hanno a che fare con un tic nervoso, infatti, potete facilmente cogliere degli elementi che riconducono alla vita di relazione della persona interessata. I vissuti, in qualunque caso, riconducono sempre al sintomo essendovi intimamente correlati.

Ecco quindi che è importante iniziare da una diagnosi differenziale, escludere cioè che non ci siano patologie che inficino il comportamento, e non escludere l’aspetto psicologico che sempre funziona in reciproca interazione con la funzione compromessa.

Un tic nervoso ha sempre un significato medico, ed uno del tutto personale. Comprenderli entrambi è fondamentale per la totale remissione dei sintomi.

Per saperne di più, leggi il mio articolo sugli aspetti clinici del tic.

Puoi anche leggere questa storia, in cui parlo di quanto sia importante che un sintomo venga ascoltato come richiesta di aiuto, e svelato nei suoi significati personali ed unici che appartengono a ciascuno.

Infine, puoi leggere questo articolo, in cui parlo di come ansia, stress emotivo, temi familiari, possano intrecciarsi con la comparsa di un tic.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...