Bambini agitati: liberare o tenere sotto controllo?

Bambina-ansiosa-300x240

L’agitazione o l’ansia dei bambini suscita nei genitori un sentimento speculare che li rende preoccupati. Se i bimbi sono in ansia, anche la famiglia è in ansia. Questo dovrebbe farci riflettere.

Forse potremmo pensare che la spensieratezza dell’infanzia non venga intaccata da preoccupazioni, ma non è così. Ci sono molte cose che possono spaventare i più piccoli (cose che non capiscono, cose che non conoscono) che, incapaci di elaborare le emozioni, le manifestano a livello motorio e comportamentale, in tutta la loro forza. A volte sono sensazioni senza nome, ma per i bambini sono molto reali e concrete.

Per i genitori ciò che si verifica è:

– la voglia di riportare tutto sotto controllo

– la voglia di capire “cosa c’è che non va in lui

Ci sono fattori legati al ciclo di vita, tappe importanti nella crescita (l’ingresso a scuola, un cambiamento nella vita familiare o scolastica, la nascita di un fratellino, e così via) che favoriscono l’insorgere di comportamenti ansiosi.

Da mamma, non mi sarà difficile raccontarvi di come l’agitazione trovi la sua quiete in un abbraccio materno.
E’ nel contenimento psico-fisico che ogni bambino trova la sua pace. Bambini agitati sono bambini che spesso hanno bisogno di quel contenimento che non hanno -ancora- trovato.

Una relazione che cura è anche una relazione che contiene.
Contenere è diverso da limitare, o riportare all’ordine. A volte contenere significa dare libertà di espressione, accogliere e comprendere.

Quando “manca il terreno sotto ai piedi“, sentimento comune agli stati di ansia e agitazione, quello che diventa necessario è proprio dare un grounding, un radicamento nel quale sentirsi al sicuro.

Due facce della stessa medaglia.

E’ importante capire che ogni disagio nei bambini ha un senso all’interno della loro rete di relazioni: è difficile così pensare che “sia solo un suo problema”, tirandosene fuori.

La timidezza, così come l’agitazione rappresentano un “tema” che la famiglia attraversa in un determinato momento, ed è proprio quello da cui partire attraverso un percorso di analisi e di ampliamento della consapevolezza.

Leggi in questo articolo la storia di una bimba e della sua famiglia.

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...