Chi è lo psicoterapeuta

Lo psicoterapeuta è un professionista laureato in psicologia o medicina, abilitato all’esercizio della professione, che ha proseguito il suo iter formativo frequentando una scuola di specializzazione di almeno quattro anni.Tale percorso formativo prevede una formazione teorica specifica, ed un addestramento nelle particolari pratiche della psicoterapia.

Oltre alle attività di sostegno, prevenzione e diagnosi, di competenza dello psicologo, lo psicoterapeuta svolge attività di cura (psicoterapia) avvalendosi di strumenti e tecniche specifiche.

La psicoterapia è un percorso fondato su una relazione interpersonale, che si serve di colloqui individuali, di coppia, familiari o di gruppo, ed è finalizzato ad un miglioramento della qualità di vita del paziente. Attraverso un ampliamento della consapevolezza della persona, la psicoterapia si prefigge un graduale cambiamento positivo che sia orientato alla crescita dell’individuo.

Si rivolgono allo psicoterapeuta persone con disturbi di varia entità, grave o lieve, o semplicemente persone che vogliono migliorare la propria qualità di vita e il livello di consapevolezza riguardo al proprio comportamento e alle proprie relazioni.

Lo psicoterapeuta può fare diagnosi, counseling, sostegno, terapia, ma non può prescrivere farmaci, a meno che non sia medico. Laddove necessario, si avvale della collaborazione (intervento integrato) con altre figure professionali come il medico di base, lo psichiatra, il neurologo, o altri specialisti.

E’ bene, soprattutto nei casi di patologie più gravi che compromettono il normale svolgimento della vita quotidiana (mangiare, dormire, uscire di casa, curare la propria persona), che la terapia preveda la possibilità di un consulto medico, per valutare la necessità o meno di una prescrizione farmacologica.

Per una cura efficace, inoltre, è opportuno considerare un intervento che tenga conto sia degli aspetti fisiologici che psicologici di un disturbo.

Medici specialisti e psichiatri, se professionisti seri e preparati, non si limitano ad una somministrazione farmacologica, ma sostengono ed indicano un trattamento psicoterapeutico e riabilitativo che possa migliorare e/o risolvere in modo permanente e duraturo il problema presentato dal paziente.

Il percorso di cura si basa su un “contratto terapeutico” condiviso e pianificato, e richiede un periodo lungo: sono necessari alcuni anni. La ragione è legata al tempo necessario per l’assimilazione di cambiamenti lenti e graduali. La motivazione alla terapia e al cambiamento sono fondamentali per la riuscita di una psicoterapia.

La psicoterapia si prefigge, generalmente, alcuni obiettivi:

  • superare condizioni di sofferenza psico-fisica  (ad esempio difficoltà relazionali, esistenziali, lavorative, sessuali, psicosomatiche, stati d’ansia, depressione, disturbi alimentari, etc.)
  • risolvere patologie specifiche
  • acquisire consapevolezza sulla struttura di personalità di un individuo e sul modo di relazionarsi agli atri,
  • superare difficoltà nello sviluppo normale dell’individuo (problemi scolastici, adolescenziali, comportamentali), o particolari eventi del ciclo di vita (lutti, malattie, separazioni, affidi, adozioni, divorzi, nascita dei figli, menopausa, etc.)
  • fornire un sostegno a compiti specifici
  • ed altri ancora.

Lo psicoterapeuta è iscritto in appositi elenchi a cura dell’Ordine degli Psicologi di appartenenza.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...